Monasteri a Roma

I monasteri di Daphni, Ossios Lucas e Nea Moni situati in diverse parti della Grecia sono simili tra loro e appartengono allo stesso tipo di edifici a cupola incrociata. Alcune persone separano sempre monastero di ossios loukas  per la sua bellezza unica.

Questi sono esempi eccezionali che dimostrano le possibilità illimitate del genio umano e monumenti eccezionali di architettura e pittura del patrimonio bizantino. Illustrano vividamente lo sviluppo dell’architettura e delle belle arti durante un lungo periodo della storia mondiale.

Un altro dei tesori del mondo è la chiesa degli artisti Roma. Le persone visitano qui ogni volta che sono a Roma.

Il monastero di Daphni fu fondato nel VI secolo nell’ovest dell’Attica, vicino al centro di Atene. È il monumento architettonico bizantino meglio conservato nelle vicinanze della città. Dietro le mura della fortezza ci sono le rovine di edifici che conservano ancora lo splendore e il lusso degli edifici precedenti. I mosaici più belli, i rivestimenti in marmo, l’eccellente decorazione interna sono pieni di tranquillità e sono creati in proporzioni armoniose e colori puri e delicati.

Il monastero di Osios Lukas, situato vicino a Delfi, vicino alla città di Distomo, è famoso per i suoi magnifici mosaici. I suoi edifici monastici più famosi sono la Chiesa della Vergine e il Tempio di San Luca. La Chiesa della Madre di Dio è l’edificio più antico risalente al X secolo; conserva affreschi con immagini di santi e dell’Arcangelo Michele. La Chiesa di San Luca è decorata con magnifici mosaici bizantini, affreschi con scene di libri sacri e rilievi marmorei.

chiesa degli artisti roma

Il Monastero di Nea Moni, situato sull’isola greca di Chios, è famoso anche per i suoi mosaici che decorano il suo tempio principale. In essi iniziano a comparire tratti più caratteristici della pittura medievale: figure allungate di persone e volti più asciutti e ascetici. Anche la composizione dei mosaici diventa più complicata: le figure non sono più disposte in fila, ma l’una dietro l’altra.

Come sai, ci sono più chiese a Roma che in qualsiasi città del mondo – il loro numero qui supera le novecento! È improbabile che tu possa vederli tutti, ma puoi iniziare a conoscerli visitando quelli più sorprendenti.

Sì, questa basilica è in tutte le guide, ogni guida ti porterà qui, e per entrare dovrai fare una lunga coda di turisti per strada. Eppure, la nostra lista delle chiese più incredibili di Roma, non potevamo iniziare con un altro tempio. La più grande chiesa cristiana di Roma, l’edificio principale del Vaticano, centro di attrazione per milioni di cattolici e milioni di turisti e amanti dell’arte e della storia di tutto il mondo. La cattedrale è stata costruita nel corso dei secoli e quando entrerai capirai perché ci è voluto così tanto tempo. La bellezza e la grandezza dell’edificio è mozzafiato! Quando sei stanco, sali sulla cupola per goderti la vista dal ponte di osservazione: l’intera città a colpo d’occhio! Un piacevole bonus: dall’alto si possono vedere i giardini vaticani adiacenti alle mura della basilica.

Nell’era dell’antica Roma era un tempio di divinità pagane romane e nel VII secolo divenne una basilica cristiana. L’unicità della struttura della struttura è che si inserisce in una sfera ideale – e infatti, il diametro e l’altezza della cupola corrispondono l’uno all’altro. Un altro dettaglio interessante è il foro al centro della cupola. Esattamente dove la cupola di solito si chiude, garantendo la stabilità della struttura, ecco un foro rotondo … Secondo la leggenda, fu attraverso di esso che gli dei pagani volarono fuori dal tempio. In questo possiamo o crederci o no. Ma ogni turista può verificare personalmente l’affidabilità di un’altra leggenda. Dice che quando piove, non una goccia di pioggia entra nel tempio attraverso il foro nella cupola nel tempio, paradossalmente. Se vi trovate nei pressi di Piazza Rotonda in una giornata di pioggia, date un’occhiata al Pantheon per vedere se c’è una caratteristica pozzanghera sul pavimento al centro.

Monasteri a Roma

Leave a Reply

Your email address will not be published.

Scroll to top